La Storia di un mito italiano

Considerarlo come un vero e proprio fenomeno è certamente la cosa migliore da fare. Varenne infatti è universalmente riconosciuto come il più grande cavallo trottatore di tutti i tempi. Ha infatti realizzato vittorie in ogni parte del mondo, totalizzando vincite per oltre € 6.000.000. Diventando quindi il più ricco e vincente trottatore della storia, il miglior cavallo dell’era moderna. Una leggenda del trotto che ha scritto pagine di storia difficili da dimenticare, soprattutto per i colori italiani. Ha formato un binomio inscindibile con il driver romano Giampaolo Minnucci. (tranne che nella corsa del debutto, e poi due volte nel 2002, quando fu sostituito dal driver finlandese Jorma Kontio). Varenne è l’unico cavallo nella storia dell’ippica mondiale ad aver vinto il titolo di “Cavallo dell’anno” in tre differenti Stati. In Italia nel 2000, 2001, 2002; in Francia nel 2001 e 2002; negli Stati Uniti nel 2001. E’ anche l’unico trottatore ad aver vinto le corse più importanti del mondo nello stesso anno (Grand Prix d’Amerique, G.P. Lotteria di Agnano, Elitloppet, Breeders Crown, 2001).

Prix d'Amerique 2002